6 buoni motivi per provare questo superfood giapponese

6 buoni motivi per provare questo superfood giapponese

Ti piace il cibo asiatico? Presentazione della Nato. Questa bontà fermentata potrebbe non essere familiare, ma con questi benefici per la salute del cuore, del cervello e altro, beh… forse è il momento di provare il natto.

Cos’è la Nato?

Il natto è un cibo tradizionale giapponese con una storia unica quanto la sua consistenza appiccicosa. Pronunciato foneticamente – breve UNO, presente sulla prima sillaba – natto è un piatto a base di semi di soia cotti che vengono lasciati fermentare in un ambiente caldo e umido per circa 24 ore. Questo rende un piatto culinario decisamente pungente con alcune affermazioni impressionanti sulla sua salute.

Secondo la leggenda giapponese, il processo di fermentazione del natto è avvenuto per caso. Esistono diverse versioni della storia, ma un dettaglio coerente suggerisce che circa mille anni fa, un famoso samurai mise semi di soia bolliti in un sacchetto di paglia sul dorso del suo cavallo. Si racconta che il calore del corpo del cavallo abbia innescato la fermentazione. Altre teorie affermano che il natto sia stato scoperto quando i semi di soia cotti accatastati sotto i tappeti della cucina, o quando gli agricoltori si precipitavano a confezionare semi di soia per fuggire durante la guerra.

Indipendentemente dalla narrativa natto a cui ti iscrivi, l’esperienza è probabilmente la stessa: un piatto ricco, aromatico e appiccicoso che è diventato un popolare cibo per la colazione venduto dai venditori ambulanti e, nel tempo, una caratteristica importante della medicina popolare giapponese. Quando impari a conoscere i benefici per la salute del natto, potresti essere d’accordo sul fatto che non c’è da meravigliarsi.

Il natto si può fare in casa?

Nel 20° secolo, i ricercatori hanno identificato batteri specifici (Bacillus subtilis) che è responsabile della fermentazione del natto. I produttori ora confezionano le spore di natto starter in modo da poter fermentare i propri semi di soia a casa.

Come si fa il natto? Masatomo “Masa” Hamaya è l’executive chef del ristorante giapponese O-Ku ad Atlanta. Lo chef Masa spiega che per fare il natto, si inizia mettendo a bagno i semi di soia essiccati in acqua e poi cuocendoli a vapore. “Mentre i semi di soia al vapore sono caldi, aggiungi l’antipasto di fermentazione o aggiungi il natto già pronto e acquistato in negozio ai semi di soia al vapore”, dice. “Lascia la soia nell’incubatrice o nella lievitazione del pane [at] 42 gradi Celsius per 24 ore.

Il natto si distingue dagli altri prodotti a base di soia per il suo aroma caratteristico, dice lo chef Masa, e paragona il piatto di fagioli all’aroma di un formaggio puzzolente come l’Époisses o il Taleggio. E come il frutto durian del sud-est asiatico o il tofu puzzolente di Tawain, il natto è spesso descritto come un gusto acquisito. “Personalmente sono cresciuto mangiando natto, quindi l’ho mangiato così com’è”, afferma lo chef Masa. “Ma per chi non è abituato a mangiare, lo farei [your] Piatto di fagioli preferito e sostituto [the beans] con Natto.

Oppure si può seguire la via tradizionale, dove il natto viene servito come ingrediente protagonista su un letto di riso. È anche comune aggiungere verdure, erba cipollina, salsa di soia, senape o kimchi.

Cos’è la natochinasi?

La nattochinasi è l’enzima prodotto durante il processo di fermentazione della soia ed è il caratteristico ingrediente attivo del natto. Yiguang Lin, MD, PhD, è un farmacologo e professore presso l’Università della Tecnologia di Sydney, che ha contribuito alla ricerca sulla nattochinasi pubblicata in Approfondimenti sui biomarcatori. Spiega come la scoperta della nattochinasi nel 1981 abbia reso i benefici per la salute della natto più accessibili al grande pubblico.

E mentre quel sapore caratteristico non è per tutti, potresti essere tentato di provarlo una volta che avrai imparato cosa può fare la nattokinasi per il corpo. Se vuoi incorporarlo nella tua dieta, ecco i consigli di Mary Mosquera-Cochran, dietista registrata presso l’Ohio State University Wexner Medical Center: “Puoi ottenere la nattokinasi mangiando il natto stesso, e gli scienziati hanno anche capito come estrarre il nattokinase in modo che possa essere assunto sotto forma di integratore”, dice.

I benefici per la salute della nattochinasi

Natto, superfood di soia giapponese

Immagini KPS/Getty

Nella tradizione giapponese, mangiare natto è associato a una migliore salute del cuore e all’aspettativa di vita. Ricerca pubblicata in Giornale americano di nutrizione clinica corrobora questa tendenza osservativa, concludendo che il consumo regolare di natto riduce significativamente il rischio di morte per malattie cardiovascolari (CVD).

Mentre dice che sono necessarie molte più ricerche, il Dr. Lin e il suo team hanno esplorato il ruolo che l’enzima nattokinasi gioca in questi risultati positivi per la salute. Tra loro Approfondimenti sui biomarcatori risultati e altre ricerche, ecco cosa suggeriscono esperti medici e nutrizionisti.

Beneficio per la salute della nattochinasi: può migliorare la circolazione sanguigna

Nel 1980, i ricercatori della University of Chicago School of Medicine hanno osservato che il natto dissolveva i coaguli di sangue nel loro laboratorio. Il team ha isolato l’enzima responsabile di questa attività anticoagulante – in particolare, era la nattochinasi – e ha dimostrato che può migliorare la circolazione sanguigna pubblicato in Giornale internazionale di scienze molecolari. (In particolare, il biomainformazioni sull’utente la ricerca ha anche scoperto che questo effetto sulla circolazione sanguigna potrebbe essere effettivamente più forte dell’aspirina.)

Un migliore flusso sanguigno è una buona notizia per la salute del cuore. Studi successivi in Rapporti scientifici scoperto che l’attività dell’enzima anti-coagulo può anche ridurre il rischio di trombosi.

Se sei impegnato nella cura del tuo cuore, non perdere 11 cibi ricchi di potassio per un cuore sano, da esperti di nutrizione.

Beneficio per la salute della nattochinasi: può promuovere livelli di colesterolo buono

Iperlipidemia significa che il tuo sangue contiene alti livelli di grassi come colesterolo o trigliceridi. Questa condizione può aumentare il rischio che i depositi di grasso rimangano bloccati nelle arterie, causando blocchi.

Il dottor Lin afferma che la nattochinasi abbassa questi livelli di lipidi nel sangue (noti anche semplicemente come grassi), ma l’effetto va oltre. Il suo team ha scoperto che l’assunzione regolare dell’enzima contribuisce a un profilo di colesterolo sano. Nel loro studio, mentre misure come il colesterolo LDL (cattivo) e i livelli di colesterolo totale sono diminuiti, i livelli di colesterolo HDL (buono) sono aumentati.

Beneficio per la salute di Nattokinase: può abbassare la pressione sanguigna

Grazie alla sua capacità di fluidificare il sangue, la nattochinasi può anche svolgere un ruolo nella prevenzione o nel trattamento dell’ipertensione, secondo uno studio pubblicato su Controllo integrato della pressione sanguigna.

Lo studio clinico ha riscontrato riduzioni significative della pressione sanguigna sistolica e diastolica nelle persone dopo otto settimane di utilizzo di nattokinasi, riducendo i marcatori di rischio per le malattie cardiache.

Beneficio per la salute della nattokinasi: aiuta a mantenere le arterie in ottima forma

Il dottor Lin spiega che i grassi nel nostro sangue possono eventualmente portare all’aterosclerosi. Questa condizione deriva dall’accumulo di grasso nel tempo, causando l’indurimento e il restringimento delle arterie. “Se non fai nulla, l’accumulo può diventare sempre più grande”, ha detto il dott. dice Lin. “Questo può bloccare la nave e causare un infarto, una cardiopatia ischemica o altro [heart problem].”

Mantenendo i livelli di colesterolo e pressione sanguigna in un intervallo sano, la nattochinasi può potenzialmente ridurre il rischio di sviluppare questa forma di malattia cardiaca. Sulla base del suo studio, il dott. Lin dice che l’enzima sembrava rallentare efficacemente la progressione dell’aterosclerosi nelle persone che assumevano nattochinasi per 6-12 mesi. Nella maggior parte dei casi, i coaguli si sono ridotti di dimensioni e alcuni sono effettivamente scomparsi. (Leggi i sintomi silenziosi delle arterie ostruite.)

Benefici per la salute della nattochinasi: può aiutare con la salute respiratoria

Ricerca pubblicata in Allergologia Internazionale scoperto che la nattochinasi può restringere il tessuto del polipo nasale, in modo simile al modo in cui l’enzima dissolve i coaguli di sangue. Questo può aiutare ad alleviare le persone con condizioni come l’asma cronica, la rinosinusite e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) migliorando il flusso d’aria e diradando il muco.

Beneficio per la salute della nattokinasi: può aiutare a proteggere il cervello

Gli studi suggeriscono che la nattochinasi può anche supportare la salute cognitiva a lungo termine. Secondo una ricerca pubblicata in perditala nattochinasi può anche avere effetti terapeutici sui danni cerebrali causati da infarti e ictus favorendo la circolazione sanguigna.

“Ci sono anche studi sugli animali che suggeriscono che la nattochinasi può essere benefica nel trattamento del morbo di Alzheimer, ma sono necessari studi sull’uomo prima di trarre conclusioni”, afferma Mosquera-Cochran.

Quanta nattochinasi dovresti assumere?

L’Unione Europea raccomanda di assumere 2.000 unità di fibrina (FU) di nattokinasi al giorno, o 100 milligrammi (mg). Ciò nonostante, il dott. Lin afferma che i ricercatori stanno continuando a studiare la quantità ottimale che un individuo dovrebbe assumere per ottenere benefici terapeutici. Ad esempio, spiega che in ambito clinico, dosi più elevate di nattochinasi sono più efficaci nell’abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna. Ma nel complesso, i dati non sono ancora disponibili per modificare le attuali raccomandazioni.

Per quanto riguarda la sicurezza della nattochinasi? “Finora, non abbiamo riscontrato alcun problema di tossicità associato all’uso della nattochinasi”, ha affermato il dott. spiega Lin. Detto questo, la maggior parte degli studi fino ad oggi prevede l’assunzione di nattokinasi per brevi periodi, come sei o 12 mesi, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per fornire linee guida concrete sul dosaggio e sulla sicurezza dell’uso a lungo termine, afferma Mosquera-Cochran.

Come con qualsiasi integratore, se sei interessato ad aggiungere nattokinase alla tua dieta, parla prima con il tuo medico.

Alcune persone dovrebbero evitare la nattochinasi?

A causa dei suoi effetti sul sistema cardiovascolare, l’uso della nattochinasi non è raccomandato se si assume un agente anticoagulante (come il warfarin) o si usa l’aspirina, afferma Mosquera-Cochran.

Un altro punto importante: assicurati di scegliere una marca rispettabile di nattokinase. Il dottor Lin consiglia di rivolgersi a un fornitore o un produttore con ricerche disponibili sul loro prodotto per garantire che ciò che è nella bottiglia abbia l’attività enzimatica che ti aspetti.

Natto o nattokinase: quale è meglio?

Il dottor Lin dice che puoi ottenere i benefici per la salute della nattokinasi dal natto stesso, ma dovresti mangiarlo regolarmente. “Non sarà così [effective] indipendentemente dal fatto che tu stia mangiando natto solo una volta alla settimana o alcune volte al mese”, dice. “Se mangi natto regolarmente, come le persone in Giappone lo mangiano ogni giorno, puoi ottenere i benefici che vediamo negli studi clinici”.

Tuttavia, sebbene l’assunzione di nattokinase sia molto più conveniente, potrebbero esserci ulteriori vantaggi nel mangiare il natto nella sua forma di cibo fermentato. “La ricerca è ancora in corso per determinare esattamente in che modo gli alimenti fermentati influiscono sulla salute umana”, afferma la nutrizionista Cassie Madsen. “Ma i dati che abbiamo finora sono promettenti”. Spiega che la ricerca attuale suggerisce che gli alimenti fermentati possono avere un effetto positivo sul microbioma intestinale, sull’infiammazione, sul rischio di malattie cardiache, sul diabete e sulla gestione del peso.

Il natto è anche ricco di una varietà di sostanze nutritive. È un’ottima fonte di proteine ​​vegetali e fibre alimentari, nonché di vitamine e minerali come:

– Calcio e vitamina K1 (quest’ultima che può essere difficile da trovare nelle fonti vegetali) sono essenziali per mantenere le ossa forti

– Vitamina C, zinco, selenio, rame e ferro che potenziano il sistema immunitario

– Vitamina K2, un nutriente che aiuta a mantenere le arterie libere dai blocchi

Allora leggi Il sushi è salutare? E se stai cercando un cibo che faccia bene al tuo intestino, ecco un motivo in più per amare le banane.

Leave a Reply

Your email address will not be published.