6 potenziali benefici degli integratori di berberina

6 potenziali benefici degli integratori di berberina

Cos’è la berberina?

Ci sono una miriade di integratori da banco pieni di promesse di salute migliore. Ma uno in particolare si distingue dal resto: la berberina.

Sulla base dell’attenzione che sta ricevendo di recente, potrebbe sembrare che la berberina sia appena entrata nella scena degli integratori. Ma è tutt’altro che nuovo.

Tipicamente utilizzato nella medicina tradizionale cinese, l’integratore naturale è un composto giallo che si trova nelle radici, nei rizomi e nella corteccia del gambo di molte specie vegetali, tra cui il filo d’oro, l’uva dell’Oregon e il crespino.

Il composto giallo brillante, che è una classe di alcaloidi isochinolinici, sta ricevendo molta attenzione per i suoi potenziali benefici per la salute.

Ha un effetto ipocolesterolemizzante, che può aiutare a prevenire le malattie cardiache. E ha il potenziale per aiutare a ridurre la glicemia, che può aiutare a prevenire il diabete di tipo 2 e gestire altri tipi di diabete.

La berberina può anche aiutare a combattere il cancro, migliorare i sintomi della colite ulcerosa e della sindrome dell’intestino irritabile e molto altro.

Ecco tutto ciò che devi sapere sulla berberina e sui suoi potenziali benefici per la salute.

Potenziali benefici della berberina

Non c’è da stupirsi che la berberina abbia resistito alla prova del tempo. È un trattamento promettente per una varietà di disturbi di salute.

“La berberina è anche molto antimicrobica e antinfiammatoria ed è usata per trattare batteri, funghi, parassiti, virus e altri microbi”, afferma Rosia Parrish, medico naturopatico autorizzato e specialista in medicina funzionale presso Boulder Natural Health a Boulder, in Colorado. .

Poiché ha proprietà antimicrobiche, la berberina ha un effetto sul tratto digestivo.

“Inoltre, aiuta con la secrezione di bile e bilirubina”, afferma Parrish. La bile è un fluido rilasciato dal fegato per aiutare la digestione. La bilirubina del prodotto di scarto è un pigmento presente nella bile.

abbassare la glicemia

Una persona su 10 negli Stati Uniti ha il diabete, il 90-95% delle quali ha il tipo 2.

Recenti studi sui potenziali effetti sulla salute della berberina hanno attirato l’attenzione degli operatori sanitari e delle persone che cercano modi naturali per curare il diabete.

“Sembra che la berberina possa abbassare leggermente i livelli di glucosio nel sangue e possa essere altrettanto efficace [the diabetes drug] metformina”, afferma Dana Hunnes, nutrizionista senior presso il Ronald Reagan UCLA Medical Center e professore presso la Fielding School of Public Health di Los Angeles.

in un 2018 obiettivo Nella revisione, i ricercatori hanno scoperto che la berberina può essere un trattamento efficace per le persone con diabete di tipo 2. I suoi effetti ipoglicemizzanti, hanno scritto, erano paragonabili alla metformina, un farmaco comune prescritto per regolare la glicemia alta.

Una precedente meta-analisi ha rilevato che la berberina è una terapia ipoglicemizzante potente quanto i farmaci da prescrizione come Avandia e Glucotrol.

Prendi tutto questo con le pinze, però. Molti degli studi sulla berberina e sul diabete sono revisioni di studi precedentemente pubblicati, non randomizzati e controllati che mettono la berberina faccia a faccia con un farmaco per il diabete. I pochi studi che abbiamo sono piuttosto piccoli, quindi è difficile dire con certezza se il supplemento può effettivamente aiutare.

Sono necessarie ulteriori ricerche, ma i ricercatori affermano che una combinazione di berberina e metformina può consentire una riduzione del dosaggio di ciascun farmaco e avere meno effetti collaterali quando si utilizzano entrambi i farmaci.

Prima di provare la berberina, dovrai parlare con il tuo medico, specialmente se prendi l’insulina. Vuoi assicurarti di non sperimentare un basso livello di zucchero nel sangue di conseguenza.

(Scopri 10 delle erbe e degli integratori più promettenti per il diabete.)

abbassare il colesterolo

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte negli Stati Uniti e il colesterolo alto è uno dei principali colpevoli.

Quando i depositi di grasso si accumulano a causa del colesterolo alto, possono causare l’ostruzione delle arterie e impedire il flusso sanguigno al cuore e al corpo. Abbassare il colesterolo aiuta nella lotta contro le malattie cardiache.

Gli studi hanno dimostrato che la berberina può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo in alcuni individui.

In uno studio a fitomedicina, ai partecipanti obesi sono stati somministrati 500 milligrammi di berberina tre volte al giorno per 12 settimane. I risultati hanno rivelato una riduzione dei livelli di lipidi nel sangue e una leggera perdita di peso.

Questo è solo uno studio, ovviamente. I ricercatori dovranno condurre più studi sull’uomo per determinare se il supplemento può effettivamente abbassare il colesterolo. Ma è un segno promettente che la berberina può aiutarti a mantenere sano il tuo ticker.

Per le persone che non tollerano le statine, il tipo più comune di farmaco per il trattamento del colesterolo alto, la berberina può essere un’alternativa sicura da considerare.

Prevenire le infezioni del tratto urinario e la cistite ricorrenti

La berberina può aiutare le donne a evitare il dolore e il bruciore delle infezioni ricorrenti del tratto urinario (UTI) e dell’infiammazione della vescica nota come cistite.

“In genere lo uso per le infezioni, comprese le infezioni del tratto urinario e la cistite”, afferma Parrish.

In uno studio controllato randomizzato del 2018 pubblicato in Giornale di chemioterapia, è stata utilizzata una combinazione di diversi estratti vegetali (compresa la berberina) per valutare l’efficacia nel prevenire il ripetersi delle UTI. Il gruppo A ha ricevuto berberina, arbutina e betulla.

Nel frattempo, il gruppo B ha ricevuto berberina, arbutina, betulla e forskolina. Il gruppo C ha ricevuto proantocianidine, composti vegetali che i ricercatori ritengono responsabili della capacità del succo di mirtillo rosso di trattare le infezioni del tratto urinario.

I partecipanti ai gruppi A e B hanno avuto un numero inferiore di cistiti ricorrenti durante il trattamento e il follow-up, con una carica batterica mediana inferiore rispetto al gruppo C.

Perdere peso

Mantenere un peso sano ci protegge da malattie cardiache, diabete di tipo 2, ictus, artrosi e alcuni tipi di cancro. La berberina può aiutare a perdere peso e ridurre il grasso della pancia.

In un piccolo studio pubblicato sulla rivista Medicina complementare e alternativa basata sull’evidenza37 uomini e donne con sindrome metabolica hanno assunto 300 milligrammi di berberina tre volte al giorno per tre mesi.

Alla fine dello studio, il loro indice di massa corporea (BMI) era sceso da un range di obeso a un range di sovrappeso. Hanno anche perso una media di due pollici intorno alla vita.

Ancora una volta, questo studio presentava dei limiti, inclusa la piccola dimensione del campione. Sono necessarie ulteriori ricerche, in particolare con gruppi più grandi, per convalidare i risultati.

Le persone in sovrappeso o obese potrebbero voler provare la berberina in combinazione con una dieta sana e un regime di esercizio fisico per aumentare la perdita di peso. Sappi solo che non sarai in grado di assumere un integratore e perdere peso rapidamente.

Trova sollievo digestivo

Gli aspetti antinfiammatori e antimicrobici della berberina possono supportare il microbioma intestinale delle persone con malattie gastrointestinali, diarrea e crescita eccessiva di batteri a causa della sindrome dell’intestino irritabile, della colite ulcerosa e di altre malattie infiammatorie intestinali.

In uno studio randomizzato, controllato con placebo, pubblicato in Ricerca di fitoterapiaI pazienti con sindrome dell’intestino irritabile con diarrea predominante hanno assunto 400 milligrammi di berberina al giorno per otto settimane, con conseguente miglioramento della frequenza e dell’urgenza della diarrea e del dolore addominale.

Parrish afferma di prescrivere la berberina per gli squilibri microbici digestivi durante il trattamento della crescita eccessiva batterica dell’intestino tenue o dei batteri patogeni digestivi.

Può aiutare a prevenire alcuni tipi di cancro

La berberina supplementare può ridurre i polipi colorettali, secondo uno studio in doppio cieco controllato con placebo pubblicato nel 2020 in La Lancet Gastroenterologia ed Epatologia.

Lo studio ha incluso quasi 900 persone in Cina di età compresa tra i 18 ei 75 anni a cui sono stati rimossi i polipi durante una colonscopia. (La maggior parte dei polipi intestinali sono benigni, ma alcuni possono diventare cancerosi.)

Dopo la procedura, le persone sono state assegnate in modo casuale a prendere 300 milligrammi di berberina due volte al giorno o un placebo, e seguite uno e due anni dopo.

Nessuno dei partecipanti ha sviluppato il cancro del colon-retto durante lo studio, ma quelli che assumevano la berberina avevano meno polipi ricorrenti (36%) rispetto a quelli che assumevano il placebo (47%).

Secondo i ricercatori, la berberina potrebbe essere un’opzione sicura ea basso costo per aiutare a prevenire il cancro del colon-retto. Inoltre, non sono stati segnalati effetti collaterali gravi.

Primo piano delle coppie che si tengono per mano

Diego Cervo/EyeEm/Getty Images

In che modo le persone usano la berberina?

La berberina è disponibile in forma di estratto e in polvere o in capsule (Parrish preferisce le capsule).

Il più delle volte, gli integratori di berberina includono altri prodotti botanici ed erbe destinati a trattare una determinata condizione. Ad esempio, le persone con diabete possono acquistare un integratore di berberina con cannella, che è stata collegata all’abbassamento della glicemia.

“Molte erbe hanno effetti sinergici se assunte insieme, quindi posso usare più di un ingrediente per creare una miscela di integratori botanici”, afferma Parrish.

Numerosi studi sulla berberina citano dosaggi compresi tra 900 e 1.500 milligrammi al giorno. In genere, il dosaggio è di 500 milligrammi tre volte al giorno.

Anche con le raccomandazioni dello studio, dovresti chiedere al tuo medico se la berberina è sicura e quanto dovresti usarne.

“Se ottieni il via libera dal tuo medico, cerca una certificazione di terze parti da NSF International, UL o NSF sull’etichetta”, suggerisce Parrish. Poiché gli integratori non vengono esaminati dalla Food and Drug Administration (FDA), la certificazione di terze parti è un modo per garantire la sicurezza.

Consiglia anche di fissare un appuntamento con un medico naturopata che conosce la tua storia medica completa e lavorerà a fianco del tuo medico di base.

Rischi o effetti collaterali

Come con qualsiasi integratore o farmaco, possono verificarsi alcuni effetti collaterali.

Gli studi notano che la berberina è generalmente ben tollerata.

Tuttavia, alcune persone possono provare mal di testa, irritazione della pelle, nausea, crampi, vomito, diarrea, stitichezza o battito cardiaco lento se la berberina viene assunta in dosi elevate.

Parla con il tuo medico.

Parrish sottolinea l’importanza di parlare con il medico prima di prendere la berberina.

“La berberina ha una serie di interazioni con farmaci e altri farmaci botanici, quindi lavora con un medico per garantire un monitoraggio adeguato”, afferma.

Guarda i tuoi livelli di zucchero nel sangue.

La berberina ha la capacità di abbassare la glicemia, ma c’è il rischio che i tuoi livelli diventino troppo bassi, soprattutto se stai già assumendo farmaci per il diabete come l’insulina.

L’ipoglicemia è una condizione di salute pericolosa che si verifica quando i livelli di zucchero scendono troppo in basso.

Se hai il diabete, controlla regolarmente il livello di zucchero nel sangue per assicurarti che non sia troppo basso. E coloro che assumono la berberina vorranno tenere d’occhio i livelli di zucchero nel sangue con regolari test di laboratorio.

“È importante monitorare con i laboratori per assicurarsi che le persone siano in una gamma sana e non abbassino troppo i loro livelli”, consiglia Parrish.

Non prenderlo quando sei incinta.

A causa della mancanza di studi, Parrish afferma che le donne in gravidanza dovrebbero evitare la berberina.

Dovresti usare la berberina?

Quando si tratta di usare la berberina per perdere peso, abbassare la glicemia o migliorare il colesterolo, Hunnes dice che la tua migliore possibilità di migliorare la tua salute generale è mangiare una dieta a base vegetale.

“Le persone che mangiano una dieta a base di cibi integrali a base vegetale hanno un BMI e un peso più bassi, hanno livelli di glucosio nel sangue più bassi, livelli di colesterolo più bassi e possono prevenire e invertire alcune malattie croniche, tra cui ipertensione, diabete e malattie cardiache. coronariche” . lei dice. “I dati sono molto forti per supportare questo. I dati per gli integratori sono molto deboli in confronto”.

La berberina può essere qualcosa che vale la pena provare quando si tratta di infezioni ricorrenti del tratto urinario o diarrea frequente nei disturbi intestinali.

Leave a Reply

Your email address will not be published.