Come usare una pietra pomice sui piedi: pro e contro

Come usare una pietra pomice sui piedi: pro e contro

Pietra pomice per pedicure a casa

Con le restrizioni pandemiche in vigore nell’ultimo anno, molte persone hanno rinunciato alle cure estetiche professionali a favore dei trattamenti fai-da-te. Tagli di capelli a casa? Probabilmente non è l’idea migliore. I pedicure casalinghi, invece, sono stati un colpo di genio.

“Ho curato molti nuovi clienti che sono stati costretti a iniziare a prendersi cura delle proprie unghie e dei propri piedi a causa del coronavirus che ha posto fine a tutto”, afferma Marcela Correa, pedicure medica autorizzata e proprietaria di Medi Pedi New York City. E sicuramente, molti di noi hanno iniziato una routine di pedicure fai-da-te perché la cura faccia a faccia era fuori questione, ma offriva anche una grande opportunità per la cura di sé.

Uno degli strumenti più utilizzati per le cure termali domiciliari (e pedicure in particolare) è la pietra pomice. Probabilmente ne hai visto uno, potresti persino averne usato uno senza essere sicuro di cosa sia.

Scopriamo quindi cosa sono queste pietre e come usarle sui piedi.

Da dove viene una pietra pomice?

Si scopre che lo strumento del piede miracoloso è in realtà una roccia vulcanica.

“Una pietra pomice è una pietra naturale che nasce dall’unione di acqua e lava. La lava bollente si è raffreddata mentre l’acqua si è mescolata con essa, rilasciando gas che hanno creato una lastra bucata”, spiega Natalie Aguilar, infermiera di dermatologia ed estetista famosa. “Sono disponibili in molte forme e dimensioni e hanno una varietà di usi domestici, dalla cura del corpo allo strofinamento del grasso dei fornelli”.

“È fantastico che le persone inizino a prestare maggiore attenzione ai propri piedi”, afferma Correa. “È importante, tuttavia, assicurarsi che ricevano la corretta istruzione su cosa fare e cosa non fare”. (Ne parleremo più avanti.)

La prima cosa da sapere è che diversi tipi di pomice hanno usi diversi.

“Una pietra più piatta è meglio utilizzata per aree più grandi, mentre una pietra rotonda funziona meglio per contornare alcuni bordi, come i lati del piede”, afferma la famosa manicure Deborah Lippmann. “Penso che una pietra con un manico aiuti molto nelle aree difficili da raggiungere ed è ottima anche per le unghie e l’area delle cuticole. Le pietre che hanno un lato ruvido e liscio ti permettono di strofinarle e levigarle con uno strumento.

Celeste Hilling, fondatrice e CEO dell’azienda di cura della pelle Skin Authority, afferma che la maggior parte delle pietre acquistate in un negozio di cosmetici o in una farmacia sono buone. “Di solito consigliamo una pietra a doppia faccia, che ha un lato più ruvido e un lato più liscio, in modo da poter variare la pressione e il resurfacing in base all’area del piede”, dice.

Alcuni pedicure preferiscono utilizzare pietre naturali. “Non solo sono migliori per l’ambiente, penso che funzionino meglio”, afferma Amber Johnson, estetista e fondatrice di Facial Lounge, una spa a Corona Del Mar, in California.

Come usare una pietra pomice

“La pomice è la scelta preferita per l’uso domestico sotto la doccia o nella vasca da bagno per lenire piedi e dita callose e secche”, afferma Tia Delponte, titolare di Tia’s Corner ed estetista presso il Color Up Wellness Center.

Consiglia di utilizzare una pietra pomice dura per appianare le aree screpolate e squamose dei tuoi piedi. Per la pianta dei piedi e la punta dei piedi preferisce una pietra pomice più morbida.

La chiave è bagnare prima i piedi. Questo ammorbidirà la pelle a sufficienza in modo da poter eliminare le cellule morte della pelle, senza ferire il piede. “Il motivo per cui la maggior parte dei saloni di bellezza si bagna i piedi è rimuovere facilmente la pelle indurita che si forma sul fondo e sui lati dei piedi e senza ferire la pelle o causare dolore”, afferma Correa.

Molti saloni di bellezza optano per pietre pomice su grattugie metalliche, afferma Correa. Sono più delicati sulla pelle, mentre le grattugie metalliche possono causare tagli e lesioni ai piedi se usate in modo errato.

Potenziali pericoli

“Adoro una grande pietra pomice perché è un modo semplice ed efficace per sbarazzarsi della pelle morta”, afferma Lippmann. “Finché stai attento a usarli, sono al sicuro.”

La parte cautelativa della tua affermazione? Sì, questo è importante. Sebbene le pietre pomice siano spesso sicure per la maggior parte delle persone, ci sono alcuni problemi di cui devi essere a conoscenza.

batteri

Per quanto tu voglia piedi morbidi, probabilmente non sei troppo entusiasta di introdurre batteri nella tua pelle nel processo. Quindi la regola d’oro dell’utilizzo di una pietra pomice: pulirla! (Di più come la per pulirlo più tardi.)

Se non pulisci correttamente la tua pietra, può allevare batteri, afferma Delponte. “La più grande preoccupazione nell’usare una pietra pomice è assicurarsi che non raccolga batteri”, dice. “È importante pulire dopo ogni utilizzo con una spazzola e lasciare asciugare la pietra pomice tra un utilizzo e l’altro.”

Condividere una pietra pomice con un’altra persona (un grande no-no) è un altro modo per aumentare le possibilità di crescita batterica.

ustione di pietra pomice

Lippmann mette in guardia contro l’uso eccessivo di pietre pomice: puoi rimuovere troppa pelle.

Delponte è d’accordo, dicendo che un’esfoliazione eccessiva può avere delle conseguenze piuttosto dolorose. “Quando ciò accade, si chiama ‘ustione da pomice’ e lascerà la pelle esposta e sensibile, creando dolore quando si cammina”, dice.

Il modo migliore per usare una pietra pomice è leggermente (non c’è bisogno di strofinare come se stessi strofinando un piatto incrostato di cibo) e più spesso.

graffi e lacrime

Fai attenzione a dove usi la pietra pomice. Evita la pelliccia morbida, come quelle sulla parte superiore del piede, sulle dita dei piedi e sulla pianta del piede.

In generale, se i tuoi piedi sono sensibili o hanno la pelle più sottile, dovresti essere cauto, afferma Peterson Pierre, MD, dermatologo e fondatore del Pierre Skincare Institute.

“Le pietre pomice non dovrebbero mai essere utilizzate su aree di pelle sottile”, dice. “Dovresti concentrarti principalmente su calli e duroni che si trovano normalmente sulle mani e sui piedi. Inutile essere eccessivamente aggressivi: non migliorerà i tuoi risultati e potresti farti male se non stai attento”.

Puoi anche danneggiare la tua pelle usandola in modo improprio. “L’uso di una pietra pomice secca può danneggiare la pelle”, dice. È meglio usare una pietra pomice dopo il bagno o la doccia quando i piedi sono bagnati.

determinate condizioni mediche

Hilling avverte che le persone con determinate condizioni dovrebbero evitare la pietra pomice. “Se usate correttamente, le pietre pomice sono generalmente sicure”, dice. “Tuttavia, non consigliamo di usarlo per chi sta assumendo anticoagulanti, ha ulcere diabetiche o [has] cattiva circolazione. Queste condizioni rendono qualcuno più suscettibile a sanguinamento o infezione a seguito dell’uso. “

In effetti, alcuni medici affermano che le persone con diabete (con o senza ulcere ai piedi) dovrebbero evitare del tutto di esfoliare i piedi. E salta sicuramente questo strumento se hai danni ai nervi o perdita di sensibilità nei tuoi piedi. Se hai intorpidimento, dice Hilling, potresti non sentire la pressione. Ciò può farti strofinare troppo in profondità e ferire la pelle.

Non utilizzare pietra pomice (o qualsiasi altro esfoliante) su tagli, graffi o altre ferite. “Dovresti evitare qualsiasi area con lesioni [or] ulcere”, dice Hilling. “Vuoi anche evitare tagli o altre aree che potrebbero essere infettate”.

Invece, Hilling consiglia un peeling senza risciacquo che dissolve gli strati di pelle morta. Puoi dare un’occhiata a queste 10 migliori maschere peeling per iniziare.

Dove usare una pietra pomice sul piede

Se i tuoi piedi hanno chiazze di pelle secca e spessa, una pietra pomice potrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno. È particolarmente efficace per rimuovere le zone ruvide della pelle, come le cose che tendono a formarsi sui talloni. “È meglio usarlo su pelli più spesse come i calli”, afferma Johnson.

Come usare una pietra pomice

Per prima cosa: assicurati che la tua pietra pomice sia perfettamente pulita, dice Lippmann. Immergi la pietra (o immergila in acqua tiepida mentre inumidisci i piedi). “Raccomandiamo sempre di non usare mai pietra a secco”, afferma Hilling.

Da lì, segui questi passaggi:

  1. Immergi i piedi in acqua tiepida per 5-10 minuti. (O esfoliare dopo il bagno o la doccia.)
  2. Togli i piedi. Asciugali.
  3. Applicare la pietra bagnata sull’area. Usando una leggera pressione, strofina con un movimento circolare finché non vedi la pelle secca rimossa.
  4. Sciacquare i piedi e poi asciugarli.
  5. Applicare una crema idratante (Hilling suggerisce una crema alfa-idrossiacido; Johnson ama le creme idratanti alla lanolina) o un olio idratante per mantenere la levigatezza.
  6. Lavare la pietra pomice e metterla ad asciugare.

“Puoi ripetere i passaggi per alcuni giorni di seguito fino a raggiungere il livello di levigatezza, quindi una volta alla settimana per mantenerlo”, afferma Hilling.

Come dovresti prenderti cura della pietra pomice?

Seguendo questi semplici trucchi, puoi assicurarti che la tua pietra pomice rimanga pulita e non trasferisca batteri ai tuoi piedi.

Conservalo correttamente

Pensa agli angoli più bui della tua doccia e a come iniziano a ammuffirsi se non li tieni puliti. La tua pietra pomice ha lo stesso potenziale per la riproduzione di batteri, quindi non lasciarla sotto la doccia.

“Ogni pietra ha un protocollo diverso per la disinfezione. Dico alle persone di non conservare le pietre in un luogo buio e umido come una doccia”, afferma Johnson. Conserva invece la pietra in un luogo asciutto.

pulirlo completamente

Esistono diversi modi per pulire la pietra pomice, ma la cosa più importante è che tu lo faccia ogni volta che la usi. Salta le pulizie e la tua pietra può allevare batteri. Grande.

“È molto importante pulirlo sempre dopo ogni utilizzo, poiché i batteri possono crescere sulla superficie della pietra”, afferma Lippmann. “Una spazzola di setole è un ottimo modo per rimuovere la pelle morta dalla pietra, ma fallo sotto l’acqua corrente con un po’ di sapone.”

A Hilling piace pulire le sue pietre dopo ogni utilizzo con un detergente antibatterico.

Vuoi una pulizia più profonda? Delponte consiglia di spruzzare pietre pomice con alcol al 70% per garantire che non vi siano possibilità di crescita batterica.

Oppure prova la tattica di pulizia profonda di Lippman: “Fai bollire la pietra pomice in acqua calda per cinque minuti”, dice. Anche Johnson usa questo metodo, ma dice che è importante seguire le istruzioni del marchio che hai acquistato.

Una volta che la pietra è pulita, lasciala asciugare completamente prima di riutilizzarla. Solo quando completamente asciutto può essere conservato in un luogo asciutto e chiuso.

sostituirlo regolarmente

“Le pietre pomice si consumano nel tempo, diventando troppo lisce per rimanere efficaci”, afferma Lippmann. “Se la tua pietra diventa troppo piccola, liscia o morbida, sostituiscila.”

E mentre tu e il tuo partner potete condividere tutto, dalle battute allo shampoo, questo non dovrebbe valere per le pietre pomice. “Non condividere la tua pietra pomice con gli altri!” dice Lippman.

Quindi, ciò che i podologi non ti diranno dei tuoi piedi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.