Ecco perché troppa vitamina D può causare grossi problemi di salute

Ecco perché troppa vitamina D può causare grossi problemi di salute

A questo punto, è risaputo che una fonte significativa di vitamina D è il sole. Per essere precisi, i ricercatori suggeriscono di assorbire tra i cinque ei 30 minuti di luce solare diretta dalla pelle almeno due volte a settimana. Sebbene ci siano alcune fonti alimentari di vitamina D su cui puoi fare affidamento, come salmone, uova, alcuni funghi e latticini fortificati, il sole tende ad essere una risorsa potente e ampiamente accessibile per l’esposizione alla vitamina D.

10 modi per assumere la vitamina D senza il sole

Per le fonti alimentari di vitamina D, l’indennità dietetica raccomandata (RDA) per la vitamina D secondo il National Institutes of Health è di 600 unità internazionali (UI) per gli adulti fino a 70 anni e 800 UI per gli adulti di età superiore ai 70 anni. • assumere abbastanza vitamina D, specialmente durante i mesi più freddi, quando è difficile stare all’aperto, o c’è meno luce solare disponibile durante il giorno per l’esposizione al sole, il medico potrebbe consigliargli di assumere un integratore di vitamina D.

Assumere abbastanza vitamina D è vitale, specialmente per gli adulti sopra i 70 anni. La vitamina D è legata all’assunzione di calcio, che aiuta a costruire il tessuto osseo. Dato che la densità ossea inizia a diminuire dopo i 50 anni, scegliere cibi ricchi di calcio e assumere abbastanza vitamina D (che si converte in calcio nel fegato) è fondamentale per rafforzare le ossa invecchiate e prevenire problemi di salute delle ossa.

Tuttavia, prendendo tanto La vitamina D può avere conseguenze negative sulla salute.

Stai pensando di prendere una vitamina D? leggi prima questo

Segni di tossicità da vitamina D

Recentemente, un uomo di mezza età è stato ricoverato in ospedale per tre mesi dopo aver sperimentato vomito, nausea, dolore addominale, crampi alle gambe, acufene, secchezza delle fauci, aumento della sete, diarrea e una perdita di peso di 11 libbre. Il risultato era dovuto a un sovradosaggio di integratori di vitamina D. Il paziente assumeva 150.000 UI invece del fabbisogno giornaliero, secondo Notizie mediche oggi.

Per la maggior parte delle persone di età pari o superiore a nove anni, il limite superiore di assunzione (UL) tollerabile di vitamina D è di 4.000 UI. Una rapida ricerca nella tua farmacia locale mostrerà che la maggior parte degli integratori di vitamina D sugli scaffali offre una varietà, ovunque tra RDA e UL. Alcuni integratori superano persino l’UL, offrendo 5.000 UI per porzione. (Questi prodotti sono solitamente realizzati per alcuni individui anziani o persone con disturbi i cui sistemi digestivi non assorbono correttamente le vitamine e i minerali di cui il corpo ha bisogno.)

Sebbene la tossicità della vitamina D sia rara, può verificarsi se il corpo è sovraesposto attraverso l’integrazione. La tossicità della vitamina D non può verificarsi attraverso l’esposizione al sole perché il corpo lavora per regolare la sua produzione e il consumo di vitamina D attraverso il cibo è già relativamente raro. Gli integratori sono probabilmente la causa di qualsiasi tossicità da vitamina D che un individuo sperimenterebbe.

La tossicità a lungo termine della vitamina D provoca alti livelli di calcio nel sangue. Alti livelli di calcio possono causare danni ai tessuti e ai vasi sanguigni, oltre ad alcuni dei sintomi gravi spiegati: nausea, debolezza, vomito e minzione frequente.

Quanto spesso dovresti fare pipì? 11 Cause di minzione frequente

Come scegliere il giusto integratore di vitamina D

Il primo passo nella scelta del miglior integratore di vitamina D per te è parlare con un medico. Scopri quale sarebbe un buon livello di integrazione per il tuo corpo e se hai bisogno di prenderlo tutto l’anno o solo durante i mesi in cui la tua pelle non viene esposta al sole.

I nutrizionisti spiegano quanto tempo impiega la vitamina D ad agire nel tuo corpo

Ancora una volta, mentre è raro sperimentare tossicità da vitamina D, è importante non esagerare con la quantità che stai assumendo nel tempo. Ricorda, 800 UI possono essere una quantità affidabile per le tue esigenze quotidiane e devi solo stare al sole per pochi minuti alla settimana per averne abbastanza per la tua salute. I 5 migliori filtri solari sicuri per gli ormoni consigliati dai medici

Ottieni il @ sanoRiepilogo del lettore newsletter per ciò che sta accadendo in salute e benessere nella tua casella di posta ogni mattina. Seguici su Facebook, Instagram e twittere continua a leggere:

Leave a Reply

Your email address will not be published.