Guarda quanto tempo ci vuole perché la vitamina D funzioni, dicono i nutrizionisti

Guarda quanto tempo ci vuole perché la vitamina D funzioni, dicono i nutrizionisti

Sto assumendo abbastanza vitamina D?

La vitamina D aiuta a mantenere le tue ossa forti, il tuo cuore sano, il tuo sistema immunitario forte, il tuo umore leggero e altro ancora – infatti, molti esperti concordano sul fatto che la vitamina D è importante per la maggior parte delle cose che il tuo corpo fa. In effetti, un’analisi degli studi sottoposta a revisione paritaria del 2016 ha suggerito che avere livelli moderatamente bassi di questo supernutriente può aumentare il rischio di morte prematura per qualsiasi causa. Uno studio del 2020 su Giornale dell’Associazione medica americana ha anche scoperto che oltre l’80% delle persone ricoverate in ospedale per COVID-19 aveva bassi livelli di vitamina D.

Tuttavia, le stime mostrano che circa un adulto su tre negli Stati Uniti ha livelli insufficienti di vitamina D, secondo una ricerca del 2020 pubblicata su Giornale europeo di nutrizione clinica. (Lo studio ha rilevato che in Europa questo numero rappresenta più del 50% degli adulti.) La cosa più complicata è che potresti non sapere nemmeno di esserne carente: mentre ci sono segni di bassi livelli di vitamina D, i sintomi no. ovvio a tutti.

Solo un esame del sangue può confermare dove ti trovi e se devi adottare misure per aumentare la tua vitamina D. Un consiglio, dice Paula Doebrich, RDN, MPH, è quello di fare un controllo in primavera e in autunno per aiutarti a capire come loro livelli di tendenza. Questo perché la pelle umana produce naturalmente vitamina D in risposta alla luce solare, quindi test ripetuti mostrano quanto bene il tuo corpo risponde all’esposizione al sole e quanto bene immagazzina la vitamina in modo naturale.

Come posso aumentare rapidamente il mio livello di vitamina D?

Anche se può essere allettante ricaricare la tua vitamina D con un po’ di sole, Doebrich afferma che questo non è il metodo più efficiente per mantenere livelli adeguati tutto l’anno. L’approccio solare è in genere consigliato solo quando qualcuno ha un problema con il malassorbimento dei grassi, il che significa che il suo corpo non riceve vitamina D in modo molto efficiente, spiega Emily Clairmont, RD, dietista registrata presso l’Università del Vermont Medical Center.

Anche così, ci vogliono solo circa 20 minuti al sole per ottenere la vitamina D di cui hai bisogno per la giornata. Inoltre, la luce solare può effettivamente iniziare a scomporre i nutrienti nella pelle, secondo una ricerca pubblicata su BMC della sanità pubblica.

E puoi essere sospettoso di ciò che accadrà: “L’aumento del rischio di cancro della pelle non vale la pena quando ci sono altri metodi di sostituzione [your vitamin D]”, dice Doebrich.

mangiare più vitamina D

In generale, ottenere i nutrienti dalle fonti alimentari è superiore all’assunzione di integratori, secondo una ricerca del 2019 pubblicata su Annali di Medicina Interna. I pesci grassi come la trota iridea e il salmone sono particolarmente ricchi di vitamina D, costituendo fino all’80% del fabbisogno giornaliero in una porzione da 80 grammi. Scopri altri cinque modi per incorporare abbastanza vitamina D nella tua dieta, incluso cosa fare se stai mangiando a base vegetale.

Prendi un integratore di vitamina D

Se non stai soddisfacendo il tuo fabbisogno di vitamina D attraverso la sola dieta, gli esperti dicono che dovresti parlare con il tuo medico dell’assunzione di un integratore. Sono disponibili due tipi di integratori di vitamina D: la vitamina D2, derivata dalle piante, e la vitamina D3, derivata da fonti animali.

Gli esperti suggeriscono di optare per D3 quando possibile e una revisione degli studi pubblicati in nutrienti spiega perché: D3 funziona regolarmente meglio e più velocemente di un integratore D2 sia nell’aumentare che nel mantenere i livelli di vitamina D nel corpo.

Mentre gli integratori D3 di origine animale potrebbero non essere adatti a vegani e vegetariani, Clairmont afferma che ora il D3 può essere ottenuto dalla lanolina di pecora. “Mentre questo è ancora da un animale, nessun animale viene danneggiato nel processo”, spiega. Detto questo, se segui uno stile di vita rigorosamente vegano e vuoi attenerti alla vitamina D2, questo nutrizionista consiglia di parlare con il tuo medico se hai bisogno di una dose più alta. Per più saggezza su tutto questo, leggi I 4 migliori integratori di vitamina D a seconda delle tue esigenze specifiche, da dietisti registrati.

Quanto tempo ci vuole perché la vitamina D funzioni?

Donna di colore che si sporge dal finestrino dell'auto

Molti fattori possono influenzare il tempo necessario affinché i livelli di vitamina D raggiungano un intervallo sano, ad esempio quanto bene assorbi la vitamina D, eventuali condizioni di salute di base che hai e i livelli sierici iniziali. Ad esempio, il National Institutes of Health afferma che maggiore è la tua carenza iniziale, più tempo ci vorrà per migliorare i tuoi livelli.

In generale, la maggior parte dei protocolli mira a raggiungere livelli ottimali in circa tre mesi, afferma Clairmont. Ma è importante seguire il piano del tuo medico e controllare i tuoi livelli fino a raggiungere il tuo obiettivo. “Alcune persone vedono un aumento dopo sei settimane”, afferma Doebrich. “Altri hanno bisogno di assumere integratori per quattro mesi prima di sentirsi meglio”.

Come fai a sapere se la vitamina D funziona?

“Se hai avuto sintomi fisici di una carenza, come affaticamento o dolore alle ossa, probabilmente inizierai a sentirti meglio man mano che i livelli sierici aumentano”, afferma Doebrich.

Mentre la ricerca è in corso, potresti anche iniziare a fare un pisolino più profondamente, secondo Nicole Avena, PhD, assistente professore di neuroscienze alla Mount Sinai School of Medicine di New York e autrice di Perché la dieta fallisce. “Più alti sono i livelli di vitamina D nel corpo, minori sono i disturbi e i disturbi del sonno [that are] registrato”, spiega. “Questo potrebbe essere dovuto al fatto che così tanti recettori della vitamina D si trovano nel cervello, che è il centro di controllo per la funzione del sonno del corpo”.

Tuttavia, alcune persone potrebbero non notare una sensazione diversa, poiché i sintomi di bassi livelli di vitamina D possono essere sottili o inconsistenti. Gli esperti sottolineano che tutto dipende dalla singola persona, dallo stato di salute e dai livelli di vitamina D prima dell’integrazione. (Ecco perché è così importante fare esami del sangue per confermare che sei in un intervallo sano.) Ma anche se non senti gli effetti del mantenimento dei livelli ottimali di vitamina D, ciò non significa che il supernutriente non sia difficile con cui lavorare. . Ecco 23 modi in cui la vitamina del sole mantiene il tuo corpo in ottima forma.

iscriversi per Il sano @Riepilogo del lettore newsletter per conoscenze nutrizionali e molto altro. Seguici su Facebook e Instagram e continua a leggere:

Leave a Reply

Your email address will not be published.