I benefici per la salute delle banane di cui probabilmente non sapevi, rivelano i nutrizionisti

I benefici per la salute delle banane di cui probabilmente non sapevi, rivelano i nutrizionisti

Sono uno dei frutti più facili (e deliziosi) da afferrare in movimento. tu probabilmente lo sapevi le banane erano una buona fonte di potassio – ora, ecco un altro vantaggio della banana che probabilmente renderà la tua pancia molto felice.

Perché le banane sono il miglior frutto

Banane: possono sembrare semplici quando si tratta di frutta, ma affettarne una nei cereali o mescolarla nel frullato potrebbe fare al tuo corpo anche più bene di quanto pensassi.

La ricerca ci dice che la banana dall’aspetto ordinario offre un numero straordinario di benefici nutrizionali:

  • Le banane contengono antiossidanti che possono aumentare l’immunità e ridurre il rischio di malattie croniche, secondo una ricerca pubblicata su Chimica degli alimenti.
  • Promuovono anche il sonno con triptofano e melatonina, secondo il Giornale di scienze mediche e correlate.
  • Le banane hanno fibre che rallentano la digestione per aiutarti a sentirti più pieno più a lungo, secondo il Giornale americano di nutrizione clinica.

Ora, uno studio recente aggiunge un altro beneficio per la salute delle banane: ottima salute dell’intestino.

Perché le banane fanno bene alla salute?

Nel 2021, i ricercatori in Australia hanno esaminato oltre 50 studi precedenti per capire meglio come il nostro intestino (o meglio conosciuto clinicamente come il sistema gastrointestinale) influisce sulla nostra salute generale. La sua recensione, pubblicata in Giornale di gastroenterologia ed epatologia, rivela l’importanza di un microbioma equilibrato. “Il microbioma intestinale sono i batteri che vivono nel nostro intestino”, afferma Dana Ellis Hunnes, PhD, nutrizionista senior presso l’UCLA Medical Center e autrice del libro di gennaio 2022, ricetta per la sopravvivenza. “Si ritiene che maggiore è la diversità complessiva nel nostro intestino, più sano sarà il nostro microbioma intestinale”.

Probabilmente hai sentito parlare di probiotici, ma cosa sono? I probiotici sono batteri vivi che si trovano negli alimenti fermentati e negli integratori. Sono i batteri “buoni” all’interno di quell’equilibrio del microbioma. (E se vuoi aggiungere di più alla tua dieta, dai un’occhiata a quali 12 marche di nutrizionisti probiotici si fidano di più.)

Ma non puoi semplicemente consumare probiotici e farla finita. Anche questi batteri sani hanno bisogno di nutrizione ed è qui che entrano in gioco alimenti come le banane. “Le banane sono molto ricche di un tipo di fibra chiamata fibra solubile, che è un tipo di prebiotico”, afferma Sally Twellman, dietista registrata presso Heading Health. I prebiotici sono gli alimenti che questi buoni batteri intestinali usano per svolgere una serie di attività salutari, svolgendo ruoli importanti in funzioni come la digestione e la regolazione del sistema immunitario.

Perché è importante una buona salute?

“Il nostro tratto gastrointestinale (GI) è in realtà il fondamento di tutti i nostri sistemi sanitari”, spiega Twellman. E se i batteri buoni nel nostro microbioma intestinale non vengono nutriti con prebiotici, moriranno, creando uno squilibrio di batteri intestinali noto come disbiosi.

Un’altra recensione pubblicata in Giornale internazionale di scienze molecolari illustrato la grandezza di questo squilibrio. La ricerca ha dimostrato che la disbiosi può contribuire a condizioni croniche come la malattia infiammatoria intestinale (IBS), l’obesità, il diabete e il cancro.

Twellman dice che parte del problema è che senza batteri sani nel nostro intestino, l’integrità cellulare ne risente in tutto il tratto gastrointestinale. E quando le strutture di queste cellule si indeboliscono, può innescare una reazione non necessaria da parte del sistema immunitario. “Questa è una delle cose che possono causare infiammazioni croniche”, spiega.

L’infiammazione è un’importante risposta del sistema immunitario per proteggerci da infezioni o lesioni, quindi in questo senso è un risultato positivo. Ma i problemi possono svilupparsi quando il tuo sistema immunitario inizia a reagire in modo eccessivo alle non minacce (come le cellule indebolite nel tratto gastrointestinale, ad esempio), causando un’infiammazione costante e di basso grado.

Gli scienziati continuano a studiare i rischi associati all’infiammazione corporea cronica. Attualmente, ricerca pubblicata sulla rivista Medicina della Natura suggerisce che sia una delle principali cause di disabilità e mortalità in tutto il mondo, svolgendo un ruolo in malattie come malattie cardiache, malattie renali, malattie del fegato, malattie autoimmuni come il lupus e malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. (Una buona notizia è che potresti prendere in considerazione la possibilità di ridurre alcuni di questi alimenti che causano infiammazione.)

banana e due mirtilli disposti in modo da creare l'aspetto degli occhi e un sorriso su uno sfondo bianco

VEDI D JAN/Getty Images

Le banane come cibo per il cervello

Nutrire il microbioma intestinale può anche promuovere una migliore salute mentale. Emily Clairmont, dietista registrata presso l’University of Vermont Medical Center, afferma che esiste un numero crescente di ricerche che rivelano una comunicazione stretta e bidirezionale tra il nostro cervello e il nostro intestino. “I ricercatori stanno suggerendo che i cambiamenti nel microbioma intestinale possono modificare la comunicazione con il cervello”, dice. E quel cambiamento può alterare il modo in cui i nostri cervelli trasmettono le informazioni.

Ricerca pubblicata sulla rivista Cliniche e pratiche suggerisce che l’infiammazione può svolgere un ruolo in questa relazione. Lo studio collega l’infiammazione correlata alla disbiosi con malattie mentali come ansia e depressione. Quindi mantenere un microbioma intestinale equilibrato può promuovere la salute mentale e il benessere generale.

Ma, dice Clairmont, è ancora uno scenario da pollo o uovo. Considerando che la sindrome dell’intestino irritabile è solo un esempio di come la nostra mente e la salute dell’intestino possono essere correlate, questo nutrizionista afferma: “Dobbiamo ancora rispondere alla domanda su quale sia stata la prima: stress o sindrome dell’intestino irritabile. Forse sono stati i cambiamenti nei batteri intestinali che hanno provocato cambiamenti nelle vie neuronali e [feeling stress]- o forse è stata l’esperienza dello stress che ha portato a cambiamenti nel microbioma intestinale”. (Per alleviare un po’ di quello stress, dai un’occhiata a 10 facili compromessi per la cura di sé da fare nel 2022.)

Le banane sono diuretiche?

Un altro vantaggio che le banane hanno sulla pancia? Dicono che possono aiutare a contenere il gonfiore.

Alleviando l’infiammazione, la fibra prebiotica solubile del frutto può aiutare ad alleviare la stitichezza, una causa comune di gonfiore fastidioso. Gli alti livelli di potassio nelle banane aiutano anche i reni ad eliminare l’acqua in eccesso e il sale dal corpo, stimolando un effetto diuretico che riduce la ritenzione idrica e il gonfiore.

Ma questo effetto va oltre l’estetica.

“Il potassio aiuta anche i reni a mantenere una buona pressione sanguigna”, afferma Twellman. Questo perché troppa acqua e sale nel nostro corpo (cosa che può accadere quando i nostri reni non funzionano bene) mettono a dura prova le pareti delle arterie. Nel tempo, questo può farli addensare e restringersi, aumentando la nostra pressione sanguigna e il rischio di malattie cardiache.

Per il bene, il cuore e la salute mentale in un unico pacchetto, ecco 8 modi geniali per includere le banane nella tua dieta quotidiana.

Come avere una buona salute

In quanto fibra prebiotica, le banane nutrono i batteri buoni nell’intestino e promuovono una sana digestione per aiutarti ad apparire e sentirti al meglio.

Tuttavia, c’è di più per mantenere un microbioma sano che mangiare frullati di banana e cioccolato o pane alla banana approvato da un nutrizionista. Anche i nostri batteri intestinali hanno bisogno di una dieta equilibrata, quindi gli esperti dicono di assicurarsi di mangiare una varietà di cibi integrali ricchi di fibre.

Oltre alle banane, i prebiotici si trovano naturalmente in molte verdure, frutta e cereali integrali, afferma Clairmont. La loro lista comprende cipolle, aglio, mele, asparagi, foglie di tarassaco e topinambur.

Hunnes aggiunge che essere consapevoli dell’assunzione di antibiotici può anche essere positivo per la salute. Questo perché gli antibiotici “spesso possono portare a effetti collaterali indesiderati come diarrea o stitichezza, gas, crampi e nausea”, spiega. “Limitare l’uso degli antibiotici solo quando sono prescritti e necessari è una buona idea”, afferma. Questo perché mentre gli antibiotici sono progettati per uccidere i batteri cattivi, uccidono anche i batteri sani, interrompendo l’equilibrio del microbioma. (Scopri di più sul motivo per cui dovresti assumere probiotici dopo gli antibiotici.)

Quali altri alimenti sono associati a una cattiva salute dell’intestino? Gli alimenti ultra-elaborati – pensa ai fast food o agli alimenti confezionati – sono associati a una minore diversità probiotica, afferma Hunnes. Quindi limitare questi elementi trasformati, che spesso sono privi di fibre e sostanze nutritive, può fare un ulteriore passo avanti nel migliorare la salute del tuo intestino e del resto del tuo corpo.

Infatti il Gastroenterologia ed epatologia La ricerca rafforza il fatto che i modelli dietetici all’inizio della vita, in particolare l’esposizione a cibi ultra-lavorati durante l’infanzia e l’adolescenza, possono influenzare la nostra salute intestinale da adulti. Questa relazione include il nostro rischio di sviluppare condizioni come la sindrome dell’intestino irritabile o il cancro del colon-retto, secondo i ricercatori.

Ti senti ispirato a rafforzare il tuo microbioma per una salute a lungo termine? Ecco altri 6 alimenti prebiotici da includere nella tua dieta insieme alle banane.

Leave a Reply

Your email address will not be published.