I tipi migliori e peggiori, valutati da esperti

I tipi migliori e peggiori, valutati da esperti

Vivere in modo sostenibile è più di una semplice tendenza passeggera. Un rapporto dell’Economist Intelligence Unit (EIU) mostra che le ricerche online di suggerimenti e prodotti per uno stile di vita sostenibile sono aumentate di oltre il 70% tra il 2016 e il 2021.

Questo slancio ha continuato a crescere anche durante la pandemia di Covid. Ricordi tutte quelle immagini di delfini che nuotano nei canali di Venezia e la percorribilità dell’Everest di Kathmandu per la prima volta dopo decenni? Ricerca di elio conferma ciò che molti di noi sospettano: l’ambiente ha prosperato solo perché l’attività umana si è fermata.

Tuttavia, dentro e fuori dal blocco, le nostre liste della spesa e gli ordini dei ristoranti continuano a devastare il pianeta. I sistemi alimentari di oggi contribuiscono ad almeno un terzo delle emissioni globali, secondo uno studio del 2021 pubblicato in Cibo naturale. Il più grande colpevole? Il nostro appetito per la carne.

La ricerca suggerisce che se evitassimo tutta la carne solo un giorno alla settimana si otterrebbero seri benefici. Ma se, e quando, ti concedi, quanto conta la tua scelta di carne? Il sano ha chiesto l’esperta di nutrizione sostenibile Dana Hunnes, PhD, MPH, RD, nutrizionista senior presso l’UCLA Medical Center e autrice di ricetta per la sopravvivenzacome scegliere le carni più ecologiche.

Il peggior colpevole: manzo

Bistecche crude su un vassoio

Kryssia Campos/Getty Images

Amanti della bistecca e dell’hamburger, attenzione: non solo il consumo frequente di carne di manzo non è l’ideale per la salute e la longevità, ma il Cibo naturale La ricerca indica che la carne bovina è il principale contributore al cambiamento climatico di origine alimentare da una frana.

Ricerca pubblicata in PNAS afferma che la produzione di carne bovina è responsabile da quattro a otto volte le emissioni di altre carni animali. E rispetto alle proteine ​​vegetali? Un chilogrammo di carne bovina ha bisogno di “18 volte più terra, 10 volte più acqua, nove volte più carburante, 12 volte più fertilizzanti e 10 volte più pesticidi” di un chilogrammo di proteine ​​vegetali come i fagioli, secondo un rapporto in Ricerca alimentare internazionale.

Oppure, guardalo in questo modo. Occorrono circa 660 litri di acqua solo per fare un hamburger.

Mucche e manzi producono anche una tonnellata di gas metano, un potente gas serra che è peggio per l’ambiente delle emissioni di veicoli come automobili e aerei, afferma Hunnes. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) afferma che il metano delle mucche è responsabile del 10% delle emissioni di gas serra.

Anche il tipo di carne che acquisti è importante. La carne macinata è per lo più avanzi di tagli più costosi, quindi è la domanda di bistecca che guida le esigenze del bestiame di oggi. Ma se devi semplicemente cedere a quell’impulso, Hunnes suggerisce che cercare carne bovina rigenerata sia meglio per la terra: “Queste mucche pascolano la terra e mangiano l’erba superiore, lasciando le radici in posizione per assorbire il carbonio nel terreno”. lei spiega

Non eccezionale neanche: Agnello

Costolette di agnello crude, tranci di montone al rosmarino.

HUIZENG HU/Getty Images

Gli studi dimostrano che, in generale, le pecore consumano meno risorse del bestiame. Ricerca pubblicata in Indicatori ecologici afferma che la produzione di agnelli comporta un’impronta idrica e territoriale inferiore rispetto a quella richiesta dal bestiame.

Tuttavia, come le mucche, le pecore sono animali “ruminanti” che producono costantemente metano attraverso la digestione, un processo chiamato fermentazione enterica, spiega Hunnes. Parte di ciò che rende questo così problematico è che l’agnello produce circa il 50% in più di gas metano rispetto alla carne di manzo, come rilevato da una valutazione dello stile di vita del gruppo di lavoro ambientale (EWG).

Quindi, se stai cercando di ridurre l’impatto ambientale della tua dieta, Hunnes dice di eliminare prima il manzo e l’agnello. Ad ogni modo, la carne rossa non è un picnic per la tua salute: ecco 10 cose che accadono al tuo corpo quando ti arrendi per sempre.

Sofferenza piuttosto così male: maiale

Braciola di maiale cruda su carta marrone

BRETT STEVENS/Getty Images

Poiché non sono pastori, i maiali richiedono circa la metà della quantità di acqua e 28 volte meno terra di quella necessaria al bestiame, secondo il PNAS ricerca.

Ancora una volta, cerca carne di maiale allevata al pascolo o in fattoria, dice Hunnes. “Questi maiali saranno allevati in modo molto più umano e molto più propensi a seguire una dieta naturale, come si sono evoluti”, spiega. I peggiori prodotti? Quelle create all’interno dei capannoni – dove i loro rifiuti finiscono in grandi pozzi che inquinano i corsi d’acqua e l’aria circostante.

Due vantaggi nello scegliere “l’altra carne bianca”: il maiale produce la metà delle emissioni del manzo (e molto meno dell’agnello), secondo l’EWG; e le loro diete possono davvero aiutare a risolvere un altro problema: lo spreco alimentare. Sebbene le leggi e i regolamenti varino, le fattorie in luoghi come il Maine trasformano i rifiuti dei buffet dei ristoranti e delle mense scolastiche in cene per i loro maiali. Questa pratica evita che i rifiuti alimentari finiscano nelle discariche – dove contribuiscono ai gas serra – e riduce la quantità di terra necessaria per coltivare cibo. per il nostro cibo.

La soluzione migliore: pollo

carne di pollo cruda pezzi cosce di pollo cosce cibo sfondo vista dall'alto copia spazio per testo mangiare biologico dieta cheto o paleo sana cruda

a-lesa/Getty Images

Se Hunnes dovesse scegliere la carne più verde? “Probabilmente sarebbero polli allevati al pascolo che hanno spazio per vagare naturalmente e beccare per terra in cerca di cibo, mangiando quello che vogliono”, spiega Hunnes. I polli non digeriscono per fermentazione enterica, come le mucche e gli agnelli, e richiedono molto meno mangime e acqua quando sono liberi.

Se non riesci a trovare pollo nutrito con erba, Hunnes consiglia che le prossime migliori opzioni sono cercare prodotti certificati ruspanti, biologici o artificiali, dice.

Hunnes fa anche un cenno al tacchino poiché viene allevato in modo abbastanza simile ai polli. E non preoccuparti, non ti farà venire sonno.

Oppure prova la carne di selvaggina

Sebbene meno convenzionalmente popolari, Hunnes afferma che le carni di animali selvatici (si pensi a coniglio, anatra, cervo o capra) sono spesso più rispettose dell’ambiente rispetto a molte alternative. Questo perché spesso sono allevati naturalmente e, in alcune regioni – come ad esempio il cervo in alcune parti del Nordest – la pratica della caccia che produce carne fa parte di una più ampia strategia umana per gestire la popolazione della loro specie . .

Anche se, se stai cercando di eliminare del tutto la carne, dai un’occhiata a queste 15 migliori proteine ​​​​vegetali consigliate dai nutrizionisti.

iscriversi per Il sano newsletter per le ultime notizie nutrizionali e altro ancora e seguici su Facebook e Instagram. Continua a leggere:

Leave a Reply

Your email address will not be published.