Perché non dovresti commentare il peso o le abitudini alimentari

Perché non dovresti commentare il peso o le abitudini alimentari

Il numero di persone che sono grate per i commenti non richiesti sulla loro assunzione di cibo o sul loro corpo è… quasi zero.

Quando ti siedi alla cena del Ringraziamento, a volte può sembrare una sfida trovare un argomento di conversazione sicuro. La maggior parte delle persone sa già che alcune materie (la politica, stiamo guardando a te) dovrebbero essere evitate per preservare l’armonia familiare. Mentre il cibo può sembrare il perfetto inizio di conversazione in una vacanza dedicata a deliziosi piatti di conforto, è una buona idea spostare i commenti su dimensioni corporee, dieta, perdita di peso o assunzione di cibo nella no-fly zone.

Stiamo parlando di commenti come “Dovresti davvero mangiare questo?” “Pensavo fossi a dieta.” “Vorrei poter avere il dessert ad ogni pasto come te.” “C’è un bambino in quella pancia o solo birra ahah!” “Voi devo mangia una fetta di torta della nonna.” oppure “Sei così magra, ammiro la tua forza di volontà”.

Questi commenti, e molti, molti altri simili, sono spesso fatti con il pretesto di essere utili, premurosi o come tentativi di umorismo – e le vacanze sono il momento migliore per “umorismo” che è tutt’altro che divertente. In effetti, ciò che sta realmente accadendo è la vergogna del corpo, il bullismo alimentare o entrambi, due comportamenti che purtroppo sono ancora comuni, afferma Alisa Ruby Bash, PsyD, psicoterapeuta di Beverly Hills, in California. Nella migliore delle ipotesi, questi commenti falliscono, ma possono anche essere interiorizzati e causare dolore continuo al destinatario, dice.

“Dire a qualcuno di mangiare quando non ha fame, metterlo in imbarazzo per aver mangiato qualcosa che non approvi, prendere in giro le abitudini alimentari di qualcuno o criticare il suo corpo può essere una sorta di abuso emotivo”, spiega. (Se ricevi questi commenti, ecco le 15 migliori risposte per il body shaming.)

Inoltre, se pensi di farlo per essere utile, sappi che non funziona: la ricerca suggerisce che le persone i cui cari cercano di metterli in imbarazzo facendoli perdere peso “per la loro salute” non solo non perdono peso, ma potrebbe avere una salute mentale peggiore e fisica. Ad esempio, uno studio del 2017 su 159 persone in sovrappeso nel diario obesità nha concluso che le persone che hanno interiorizzato la distorsione del peso non hanno perso più peso rispetto ad altre persone. Ciò che si è concluso, tuttavia, è stato un aumento del rischio di problemi cardiovascolari e metabolici. Uno studio del 2018 rileva che i giovani adulti che provano vergogna per il corpo hanno maggiori probabilità di essere depressi rispetto a quelli che non lo fanno.

Ma se ciò non bastasse per convincerti a smettere di commentare il cibo o il corpo delle persone durante le festività natalizie, abbiamo chiesto agli esperti di condividere tutti i motivi per cui è necessario ridurre immediatamente:

non conosci tutta la storia

dolce vista dall'alto

Direttore stampa/Shutterstock

Le persone esprimono giudizi affrettati sul cibo di altre persone senza rendersi conto che stanno vedendo solo un momento nel tempo, non il quadro completo, afferma Michelle Pillepich, MPH, dietista registrata a Ramsey, nel New Jersey, specializzata in disturbi alimentari. Ad esempio, questa persona potrebbe essere alle prese con una condizione medica che influisce sul suo peso o sui tipi di alimenti che può mangiare. O forse sono a dieta, cercando di perdere o aumentare di peso. Commentare ciò che stanno mangiando può farli sentire imbarazzati e giudicare – e questo include commenti che ritieni siano complementari, aggiunge. “Anche dire qualcosa con buone intenzioni, come ‘sei così bravo che non mangi il dessert’ può scatenare emozioni dolorose”, spiega.

Puoi scatenare il disturbo alimentare di qualcuno

Torta di zucca fatta in casa per il Ringraziamento pronta da mangiare

Brent Hofacker/Shutterstock

Per le persone con disturbi alimentari, tra cui anoressia, bulimia e abbuffate, i buffet delle vacanze possono essere un campo minato e, a volte, basta un commento sconsiderato per farlo partire, afferma Pillepich. “Ho sentito da molti clienti che hanno ricevuto recensioni entusiastiche per la loro perdita di peso quando erano effettivamente nelle profondità di un disturbo alimentare”, dice. “Questo ha solo rafforzato i comportamenti dannosi della restrizione alimentare”. Commentare il piatto o le dimensioni del corpo di qualcuno può anche innescare sentimenti di vergogna che possono portare a un’abbuffata in seguito. Se sei davvero preoccupato per una persona cara, mantieni il silenzio sulle tue abitudini alimentari, ma fai attenzione ai sette segni silenziosi di un disturbo alimentare.

Insegna alle persone a non fidarsi dei segnali del proprio corpo

Riflessione di una donna che si pizzica la pelle del ventre allo specchio

Andrey_Popov/Shutterstock

Prestare attenzione alla sazietà mangiando solo quando si ha fame e fermarsi quando si è sazi è un’abilità di vita cruciale per mantenere un peso sano e un buon rapporto con il cibo, per non parlare di una delle cose che i mangiatori coscienziosi cercano di fare. Sfortunatamente, molti adulti hanno imparato a ignorare i propri sentimenti, spesso a causa di commenti ben intenzionati da parte di familiari o amici, afferma Madison Surdyke, Integrative Health Coach e Counselor a Dallas, in Texas. “Quando dici qualcosa come ‘OMG, stai guadagnando secondi?’ scoraggia le persone dall’ascoltare i segnali interni del proprio corpo, come fame, pienezza e soddisfazione”, spiega. “Sono unici per ogni persona, quindi non puoi dire se qualcuno ha ancora fame”.

Può farti sentire peggio con te stesso.

Essere così interessati a ciò che le altre persone mangiano (o non mangiano) potrebbe essere un segno che stai cercando di evitare o ridurre al minimo i tuoi problemi alimentari, dice Surdyke. “Quando commenti il ​​cibo e il corpo di altre persone, eviti i tuoi problemi perché non ha nulla a che fare con loro e tutto ha a che fare con te”, dice. “Quando lottiamo con il cibo e il nostro corpo, è facile pensare che controllare il cibo e il corpo di qualcun altro ti farà sentire meglio, ma no. Non solo li farai sentire male come te (o peggio), ti manterrai anche bloccato in una mentalità negativa riguardo al cibo e al tuo stesso corpo.

Stai portando via la gioia di mangiare cibo delizioso.

I cibi speciali sono una delle parti migliori di una vacanza e sarebbe bello se le persone potessero davvero divertirsi a mangiarli. Ma quando commenti il ​​loro cibo o le loro dimensioni corporee – “Non posso credere che tu abbia mangiato tutto questo!” o “Sei sicuro di aver bisogno di tre dessert?” — stai facendo un giudizio morale su di loro. Per lo meno, questo può rendere difficile godersi il pasto, dice Surdyke. “Li stai privando dell’opportunità di poter gustare i cibi che amano senza sensi di colpa e vivere la propria vita senza dover pianificare il cibo”, dice.

Non sei il loro dottore, quindi non sei qualificato per commentare.

Uno dei commenti “utili” più comuni che le persone fanno è dire a una persona cara: “Hai davvero bisogno di perdere peso; Voglio solo che tu sia in buona salute.” Ma questo presuppone che a) tu conosca il loro stato di salute e b) tu sia qualificato per dare consigli sulla loro salute – entrambi probabilmente non sono vere, dice Surdyke. che a volte è associato al peso o scelte alimentari, non sai se è vero nel suo caso e fare un commento ad alta voce alla festa di Natale aziendale non è utile o giustificato.Se sei personalmente interessato a perdere peso, leggi le 50 cose che i medici vogliono sapere sulla perdita di peso.

Stai perpetuando stereotipi di bellezza malsana

La bellezza ha molte forme e dimensioni, ma non lo sapresti mai guardando la TV o navigando sui social media. Sebbene di recente ci siano stati alcuni miglioramenti, la società in generale ha ancora una visione piuttosto limitata di ciò che è attraente quando si tratta di corpi. Questi stereotipi sono incredibilmente dannosi, afferma Brittany Bouffard, LCSW, psicoterapeuta a Denver, in Colorado. “Siamo bombardati da messaggi sull’essere magri, sull’allenamento, sulla dieta, su che aspetto ‘dovrebbe’ avere un corpo e non”, spiega. Ma c’è una vasta gamma di diversità negli esseri umani e far sentire male qualcuno per cose che fanno parte della sua genetica o cultura, comprese le dimensioni del corpo e le scelte alimentari, è incredibilmente irrispettoso nei confronti di quella persona e rafforza la convinzione dolorosa che alcuni corpi siano migliori di altri, dice.

Ti fa sembrare un idiota

Il numero di persone che sono state sinceramente grate a qualcuno per aver fatto un commento non richiesto sul proprio cibo o sul proprio corpo è… minuscolo. La verità è che alla maggior parte delle persone non piacerà, e invece di imparare abitudini alimentari migliori (come ti aspettavi?), impareranno semplicemente che sei una persona crudele ed empatica e che dovrebbero evitare di mangiare con te. “Supponiamo che la maggior parte delle persone vada in giro con un certo livello di avversione per il corpo, imbarazzo per il cibo o altre lotte così difficili, perché è vero”, dice Bouffard. “Anche un commento ‘positivo’ sul corpo o sul cibo nella tua mente può facilmente portare a innescare questi schemi per qualcuno senza che tu te ne accorga.”

Confronto è il ladro della gioia

Fai attenzione anche ai commenti che suonano bene o hanno lo scopo di essere un complimento, ma… non lo sono. “Oh, sei molto più piccolo di prima!” “Mi sento così bene accanto a te!” “Sei un mangiatore molto più sano di me!” Tutto questo potrebbe suonare bene in superficie, ma invitare confronti, anche con se stessi, è un modo infallibile per far stare male qualcuno con se stesso, dice Bouffard. “Quando qualcuno ascolta le tue parole, può creare la convinzione che gli altri stiano guardando, che stiano giudicando, il che può anche innescare sentimenti di vergogna, che ci sia qualcosa di sbagliato o qualche ideale impossibile da realizzare”, spiega. Ci sono modi per complimentarsi con le persone senza fare paragoni: “Sembri radiosa e felice!” “Il piatto che hai portato stasera è delizioso!” Suona familiare? Usa questi 11 suggerimenti per smettere di paragonarti ad altre persone.

sono cattive maniere

Le buone maniere in generale sono diventate molto più casuali, ma la vecchia regola dell’etichetta di tenere per sé le proprie opinioni a meno che non venga chiesto è ancora molto vera, quindi commentare il cibo o i corpi degli altri è semplicemente scortese, afferma Perpetua Neo, PsyD, una psicologa ed executive coach a Brighton, Regno Unito. “Questi commenti mostrano una mancanza di grazia e limiti”, dice. “Non sai perché qualcuno mangia le cose che mangiano, o perché improvvisamente ha avuto un cambiamento di peso. È irrispettoso e fastidioso”.

Può danneggiare le tue relazioni

In alcune famiglie e culture, criticare le scelte alimentari o il peso di una persona cara è visto come un modo per mostrare amore e preoccupazione per loro. “Non lo è”, il dott. dice Neo. “In questo modo aumenterà l’ansia e la vergogna, non i sentimenti di amore, che possono portare a scelte alimentari più povere per scappare”, spiega. Inoltre, erode le fondamenta dell’amore su cui è costruita la tua relazione. “Potrebbe non rovinare la tua relazione in questo momento, ma il risentimento si accumula e potrebbe implodere un giorno”, aggiunge.

Che alimenta le guerre di dieta

La dieta è una specie di nuova religione di questi tempi: ci sono così tante diete e modi di mangiare diversi, ma molti pensano che il loro stile di vita sia l’unico modo giusto. Se stai evangelizzando paleo, vegano, chetogenico o qualsiasi altro modello dietetico con estremo zelo, potrebbe essere un problema. Commentare il cibo di qualcun altro come un modo per predicare la propria dieta o stile di vita porta solo a discussioni e contese, ha affermato il dott. dice Neo. “Commenti come ‘Sono vegano. Tu sei?’ o proclami alla moda come ‘il glutine fa male!’ sono problematiche a diversi livelli”, afferma. Le persone lo dicono spesso con l’intenzione di far vergognare o controllare il comportamento degli altri o farli sembrare migliori, il che alimenta solo le fiamme delle guerre dietetiche, spiega. Per la maggior parte, le persone non saranno comunque particolarmente interessate alle specifiche della tua dieta, quindi cerca di essere educato e tranquillo riguardo alle tue – e loro – scelte riguardo al cibo o alla dieta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.